Emiliano Abramo (1980) a 15 anni entra a far parte della Comunità di Sant’Egidio, una delle associazioni più autorevoli nel campo del terzo settore, impegnata nel volontariato “di frontiera” in favore dei più deboli e particolarmente attiva in missioni diplomatiche nelle regioni più complicate del terzo mondo. Abramo si è così formato in questo ambiente di forte passione civile di ispirazione cattolica, si è laureato in Scienze Politiche a Catania ed attualmente e ricercatore presso l’Università Tor Vergata di Roma e docente presso la Link Campus University di Catania. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui la Colomba d’oro per la Pace 2015 e il premio «Nella memoria di Giovanni Paolo II» del ministero della Giustizia e della Conferenza Episcopale Italiana. Ha partecipato come relatore a tantissimi convegni di livello internazionale sui temi del terzo settore. È interlocutore privilegiato di moltissime testate internazionali, tra cui Guardian e Indipendent, oltre che nazionali che gli si rivolgono quando c’è da affrontare in maniera competente il tema dell’assistenza alle migrazioni.